I nostri 

servizi 

 Strumenti di cooperazione

Orientamento 

Legale

Insegnamento 

Lingua Italiana

Orientamento Servizi

sul territorio  

Mediazione 

Culturale 

Formazione

Orientamento al

mondo del lavoro

Cosa proponiamo nei nostri progetti 


Mediazione Culturale 


Una buona mediazione culturale è fondamentale in un CAS in quanto spesso i ragazzi provengono da nazioni e culture diverse, quindi hanno bisogno non solo di una mediazione con la cultura italiana ma anche di una mediazione tra gli stessi richiedenti asilo. Ogni lingua è portatrice di una cultura e sappiamo per esempio che solo in Nigeria si parlano più di 300 lingue. Il mediatore non è solo una persona che traduce le lingue ma deve essere in grado di mediare tra le culture dei diversi paesi di provenienza e la cultura italiana.

Insegnamento lingua italiana


La conoscenza della lingua italiana è la base di una buona integrazione ed è il motivo per cui nel patto di accoglienza e nei regolamenti dei CAS la presenza ai corsi di italiano è obbligatoria. La nostra cooperativa sin dall’inizio ne ha fatto un pilastro della gestione. 

Orientamento Servizi sul territorio 


I nostri richiedenti provengono spesso dall’Asia e dall’Africa, quindi territori molto diversi dall’Italia. Per questo all’inizio hanno bisogno di conoscere il territorio di accoglienza. 

In questa fase vengono accompagnati sempre da un mediatore e da un operatore della struttura. 

Questa fase dell’accoglienza consiste anche nell’accompagnamento nelle varie strutture sanitarie e soprattutto presso il proprio medico di base.

Orientamento legale 


Particolare importanza è data a questo settore in quanto il rispetto della legge è fondamentale per un buon vivere insieme. Oltre a questo essere in regola nel territorio italiano è importante per uno straniero. Consapevole di questi fatti il responsabile dell’area legale, insieme agli avvocati della cooperativa, danno assistenza regolarmente ai nostri ospiti. Il contratto di accoglienza prevede che l’ospite possa rimanere in struttura fino all’ottenimento del permesso di soggiorno o in caso di diniego in commissione fino al terzo grado di giudizio, quindi l’accompagnamento legale è garantito durante tutto il percorso.

Formazione  


Nell’anno 2016 la Cooperativa si è molto impegnata nel campo della formazione sia per i suoi dipendenti che per gli ospiti dei centri CAS. Gli operatori, oltre alla formazione ricevuta in Prefettura o con l’ASP della Romagna faentina, hanno seguito anche formazione interna con altre cooperative dello stesso settore.

Gli ospiti sono stati tutti iscritti al Centro per l’Impiego e ai vari centri di formazione professionale presenti sul territorio. 

Spesso gli ospiti arrivano con un mestiere già acquisito nel paese di origine e quindi uno degli scopi della Cooperativa è aiutarli a valorizzare le loro competenze anche in Italia.

Orientamento al lavoro 


I nostri richiedenti provengono spesso dall’Asia e dall’Africa, quindi territori molto diversi dall’Italia. Per questo all’inizio hanno bisogno di conoscere il territorio di accoglienza. 

In questa fase vengono accompagnati sempre da un mediatore e da un operatore della struttura. 

Questa fase dell’accoglienza consiste anche nell’accompagnamento nelle varie strutture sanitarie e soprattutto presso il proprio medico di base.