CAS TERANGA

RIOLO TERME

ATTIVO DA

Maggio 2016 – in corso

TIPOLOGIA DI ACCOGLIENZA

diffusa in appartamenti

TIPOLOGIA DI OSPITI

uomini soli richiedenti fino a Giugno 2019

da Luglio anche donne e bambini

SERVIZI E ATTIVITÀ

  • Ospitalità diurna e notturna    
  • Servizio di Lavanderia
  • Servizio di distribuzione, conservazione e controllo dei pasti
  • Kit per igiene personale con rinnovo periodico
  • Servizio di trasporto
  • Servizio di Mediazione culturale e linguistica  
  • Servizio di Informazione
  • Tutela Legale
  • Tutela psico-socio-sanitaria
  • Orientamento e accesso ai servizi del territorio    
  • Attività di inserimento socio-culturale
  • Insegnamento della Lingua Italiana

(Dal 1° luglio annullato l’insegnamento dell’italiano, i richiedenti si rivolgono alle scuole del territorio)

CONCORSO QUADRO DI-VINO “Il Quarto Stato”

RIOLO TERME / settembre 2018

CONCORSO QUADRO DI-VINO “Il Quarto Stato”

RIOLO TERME / settembre 2018

CENA MULTIETNICA

RIOLO TERME / settembre 2019

Cooperativa Teranga dal 2016 si occupa della gestione di due appartamenti nel centro cittadino di Riolo Terme, dove sono accolti Richiedenti Protezione Internazionale.

L’accoglienza diffusa si propone di promuovere l’indipendenza e l’autonomia dei beneficiari nella costruzione della loro nuova vita nel territorio, supportandoli nella gestione del loro appartamento e nel rispetto delle regole di convivenza con gli altri ospiti.

Gli operatori e il responsabile si recano nella struttura giornalmente, monitorando la presenza, le pulizie e le necessità degli ospiti. Supportano gli ospiti nella gestione degli appuntamenti sanitari e degli impegni legali e amministrativi, fornendo accompagnamento e mediazione linguistica.

Le ospiti madri sono supportate nella gestione della maternità e nell’iscrizione ai servizi per l’infanzia; in caso di vulnerabilità vengono attivati i servizi del territorio di supporto socio-psicologico come il progetto Starter.

Nel corso di questi anni Teranga ha supportato diverse attività e laboratori sia per permettere un efficace inserimento degli ospiti nel contesto sociale e lavorativo del territorio, sia per sperimentare modalità creative di esprimere il proprio vissuto e personalità.

FOTO DI GRUPPO

RIOLO TERME / settembre 2018

“Esistere a colori”

abbiamo avviato con i nostri ospiti il progetto di laboratorio della psicologa Federica Ronchi di arteterapia. Utilizzando l’arte e il disegno come mezzo di comunicazione ed espressione privilegiato, il progetto ha permesso ai richiedenti asilo uno spazio di condivisione del proprio vissuto emotivo legato all’esperienza dell’emigrazione. Le opere dei partecipanti sono state esposte alla casa residenza “Il Fontanone”; la mostra è stata inaugurata nell’evento in occasione della giornata mondiale del rifugiato (3 ottobre 2018).

Come casa

abbiamo avviato il progetto “Come Casa” dell’Architetto Andrea Montesi, che prevedeva l’apprendimento teorico e pratico di utili interventi di manutenzione delle abitazioni. Nei primi incontri l’architetto ha spiegato agli ospiti gli impianti di riscaldamento, le attrezzature, le tipologie di verniciature, i materiali per le riparazioni domestiche. E’ seguita la parte pratica, dove l’architetto ha coinvolto gli ospiti nella realizzazione guidata di interventi sui loro appartamenti: da una corretta verniciatura e trattamento antimuffa alla realizzazione di zanzariere, tutti interventi che hanno migliorato l’aspetto e la qualità delle loro abitazioni.

Organizziamo incontri, con mediazione linguistica, che possano fornire agli ospiti informazioni importanti per il loro percorso.

da Ottobre 2019: spiegazione della legislazione italiana riguardante la domanda di protezione internazionale e altri aspetti ad essa connessi;

Ottobre 2020: incontro con SOS Donna Faenza per informare le ospiti sul centro aiuto antiviolenza, i servizi che offre, l’importanza del chiedere soccorso ai centri anche in futuro se si trovano in situazione di violenza.

2020: sospeso causa emergenza coronavirus, era in programma per le donne ospiti un progetto, in collaborazione con I.C.A.R.E. – Integration and Community Care for Asylum and Refugees in Emergency Project), il centro famiglie di Faenza e il consultorio di Faenza, di informativa sull’educazione alla sessualità, per illustrare il funzionamento del corpo, la contraccezione, le malattie sessualmente trasmissibili. In questi anni ci sono state ottime relazioni con il Comune di Riolo Terme e con le associazioni del territorio che hanno favorito il processo di integrazione degli ospiti nella realtà locale, avviando numerosi progetti e partecipando a eventi del territorio. 

Fra questi ricordiamo:

Pro Loco e Associazione Gemellaggi

i beneficiari hanno collaborato con queste due importanti associazioni contribuendo alla realizzazione di numerose sagre ed eventi, in particolare la cena multietnica, dove ogni anno abbiamo partecipato portando una specialità di uno dei paesi dei nostri ospiti (Senegal, Guinea, Nigeria) e la partecipazione al concorso 2018 “Quadro di-vino”*, in cui gli ospiti hanno vinto il primo premio ex-aequo come migliore tableau vivant; oltre alla Sagra dello Scalogno, Sagra dell’Uva, AgriRiolo, Zug…

Agesci

l’associazione scout ci ha invitato a splendide serate di scambio culturale tra gli ospiti e i ragazzi di Riolo Terme, dove si sono condivisi giochi, canzoni e storie.

Comune di Riolo Terme

Nell’Aprile 2017 è stato organizzato un evento pubblico per presentare il progetto di accoglienza a Riolo Terme.Gli ospiti hanno partecipato alla cena multietnica organizzata dal comune, preparando piatti tipici per tutti gli invitati alla cena nelle edizioni del 2019 e del 2020 e anche alla versione online del 2021.

CENA MULTIETNICA

RIOLO TERME / settembre 2018

CENA MULTIETNICA

RIOLO TERME / settembre 2018

CENA MULTIETNICA

RIOLO TERME / settembre 2018

CENA MULTIETNICA

RIOLO TERME / settembre 2020

SERATA CON GLI SCOUT

RIOLO TERME / febbraio 2019

SOS DONNA FAENZA

RIOLO TERME / ottobre 2020

TUTTI I PROGETTI